Menu

BENESSERE E SALUTE

Zafferano del Salento ® / benessere e salute

Benessere e salute

Le proprietà

Allo zafferano sono riconosciute proprietà terapeutiche, di condimento e di colorazione. Le utilizzazioni principali dello zafferano sono nelle industrie alimentari, lattiero-casearie e dei coloranti ed inoltre in cucina, in medicina, nella cosmesi, nei profumi e nel tabacco aromatizzato. Lo zafferano è largamente utilizzato nelle cucine arabe, dell’Asia centrale, europea, indiana, iraniana e marocchina. La recente letteratura mostra che i principi attivi dello zafferano esplicano alcune proprietà specifiche rilevanti. Esse non possono, però, ottenersi con il comune impiego della droga a causa delle piccole quantità che di essa vengono impiegate. Le principali sostanze attive contenute nello zafferano sono la picrocrocina, il safranale e la crocina. La picrocrocina, conferisce il potere amaricante, il safranale è il maggiore responsabile dell’aroma e la crocina che appartiene alla grande famiglia dei coloranti naturali chiamati caroteni.

Lo zafferano contiene piccoli quantitativi di vitamine: beta-carotene (provitamina A) tiamina (vitamina B1) riboflavina (vitamina B2). Le proprietà farmacologiche attribuibili ai principi attivi dello zafferano conferiscono al prodotto le seguenti proprietà: sedativo, espettorante, eupeptico, analgesico gengivale, eccitante della motilità gastrica, a dosi elevate abortivo. Il safranale risulta efficace nelle bronchiti croniche in quanto, essendo eliminato attraverso i polmoni, attenua la tosse per un effetto anestetico sulle innervazioni degli alveoli bronchiali.

Lo zafferano rimane peraltro, a causa delle sue proprietà aromatiche e coloranti, uno straordinario ed insostituibile additivo alimentare. Nel settore dolciario industriale, prima dell’avvento della chimica, era lo zafferano che veniva usato per dare al prodotto uniformità di colore. Il ricorso ad un colorante naturale, non tossico nelle giuste dosi, e che poteva eventualmente contribuire ad aiutare il gusto e il profumo a vantaggio del consumatore. Ai nostri giorni sta aumentando l’interesse dell’effetto biologico dello zafferano e delle relative applicazione mediche. Allo zafferano sono attribuite varie proprietà medicinali. In piccole dosi, funge da stimolante delicato e in grandi dosi come afrodisiaco e narcotico. Da tempo immemorabile, lo zafferano è stato usato come medicina per trattare vari disturbi umani quali la tosse, la flatulenza, lo le coliche, l'insonnia, l'emorragia uterina cronica, l’amenorrea, il vaiolo, l'asma ed i disturbi cardiovascolari. Inoltre, è usato per regolare i disturbi mestruali delle donne. Quando viene applicato sulla fronte un impacco di zafferano, si dice che curi le emicranie. Alcuni suoi componenti hanno proprietà citotossiche, anticancerogene ed antitumorali Lo zafferano è utilizzato nel trattamento delicato per alleviare casi di depressione ed epilessia. Un largo viene fatto nella medicina tradizionale cinese, impiegato per le sue proprietà tranquillizzanti, per acquietare le ansie, curare lo stato ipnotico, nel trattamento degli stessi disturbi del sistema nervoso centrale, disturbi mestruali, delle malattie dell’embolo e di altre malattie relative all’alta viscosità del sangue. Inoltre è usato nelle ure tradizionali dell’Azerbaijan e in India, dove la medicina Ayurveda lo considera a metà strada tra alimento e farmaco.